3+1 libri brevi perfetti per te che hai sempre poco tempo: si leggono tutti d’un fiato

Scopri alcune letture brevi davvero avvincenti. Perfette sia per quando hai poco tempo che per un’immersione totale e senza interruzioni nella lettura.

Chi ama leggere sa bene come farlo sia un modo per immergersi in altri mondi e per vivere emozioni pure senza spostarsi dal divano o da ovunque si scelga di iniziare a leggere. Un passatempo che arricchisce moltissimo e che – quando si ha il libro giusto tra le mani – rappresenta un vero e proprio nutrimento per l’anima.

Libri brevi perfetti per chi ha poco tempo
Letture brevi per chi ha poco tempo – Foto Nextmediaweb Srl – Passionelettura.it

Ma come fare quando il tempo è davvero poco? Per risolvere subito il problema, oggi ti proporremo tre (e più) libri davvero brevi e che potrai leggere in poco tempo. Perfetti per una sera da dedicare solo a te, per un viaggio in treno o in aereo o per un pomeriggio in cui scopri di avere un’oretta a tua disposizione.

I libri da leggere quando si ha poco tempo

Quando il tempo è poco e la voglia di leggere un buon libro è tanta, la paura di scegliere quello sbagliato è sempre dietro l’angolo. Per questo motivo, oggi, valuteremo alcuni titoli brevi e davvero avvincenti che richiedono poco tempo per essere letti, ma che garantiscono un’immersione totale.

libri da leggere quando si ha poco tempo
3 libri da leggere tutto d’un fiato. Foto: Freepik – passionelettura.it

Il primo è ‘Il senso di una fine’ di Julian Barnes. Si tratta di un romanzo che in 160 pagine affronta diversi temi universali attraverso la vita di Tony Webster che dopo un’esistenza tranquilla si ritrova a rimettere tutto in gioco quando scopre di essere il destinatario di un’importante eredità. Un vero tuffo nel passato che fungerà da congiunzione con il presente, al fine di condurlo in modo più naturale verso il futuro.

Un altro testo sicuramente interessante è ‘Chesil Beach’ di Ian McEwan. Una storia che in 136 pagine affronta le paure di due giovani sposi che attendono con ansia estrema la prima notte di nozze. Quanto accadrà da li a poco li toccherà per sempre, cambiandone il destino.

Procediamo poi con un grande classico di Italo Calvino che è ‘Il Castello dei destini incrociati’. Un libro di 175 pagine nel quale si intrecciano più storie che hanno come protagonisti, persone che hanno perso la parola e che si ritrovano in un castello dove l’unico modo per comunicare è dato da un mazzo di tarocchi. Una lettura sicuramente importante, che ha qualcosa di onirico.

Come ultimo libro, un altro grande classico è ‘Le notti bianche’ di Fedor Dostoevskij. In 144 pagine narra le vicende di un giovane sognatore che imbastisce un rapporto fatto di confidenze e attese con una giovane incontrata di notte. Una storia che si perde tra notte e giorno e che esplora alcuni aspetti dell’animo umano lasciando con il profondo interrogativo su quello che è il possibile confine tra il sogno e la realtà.

Storie che vale la pena di leggere per sognare, per esplorare mondi nuovi e per vivere emozioni diverse che vale sempre la pena sperimentare, anche “solo” attraverso la lettura.

Impostazioni privacy