Come scegliere i libri per i bambini?

Quando un genitore, un educatore o un insegnante, deve selezionare un libro per bambini, quali criteri deve tenere in considerazione?

Non è sempre facile dare una risposta a questa domanda, per questo motivo in questo articolo affronteremo i vari aspetti da prendere in esame prima di scegliere un libro per l’infanzia e spiegheremo l’importanza di inculcare ai bambini la sana abitudine della lettura.

Cominciamo subito!

Libri per bambini: quali scegliere

Saper scegliere un buon libro per i bambini è un’abilità che un adulto dovrebbe imparare a coltivare. 

È molto importante avere delle nozioni e degli strumenti per potersi orientare nel mondo dell’editoria infantile, un mercato che solo in Italia sforna una buona fetta di titoli l’anno stando alle statistiche dell’Associazione Italiana Editori relative agli ultimi anni.

Come si sceglie un albo illustrato? 

Tra le principali regole da seguire quando si deve scegliere un testo, bisogna osservare con molta attenzione la copertina del libro e assicurarsi che abbia illustrazioni colorate e accurate, che possano catturare da subito l’attenzione del bambino. 

Tra le vastissime offerte del mercato di riferimento è essenziale scegliere albi con un tema semplice e lineare, personaggi ben caratterizzati, luoghi e ambienti ben definiti che possano aiutarlo a stimolare la fantasia. 

È molto importante leggere il testo e assicurarsi che abbia un linguaggio scorrevole ma non scontato, in modo tale da dare al bambino la possibilità di allargare il suo vocabolario. 

Libri per bambini dai 6 ai 12 mesi

In questa fase i bambini riconoscono le figure ad alto contrasto, i suoni e tutto ciò che ha a che fare con il tatto. Sono indicati, infatti, libri che producono effetti sonori, che comprendono inserti con stoffa, gomma o buchi e che abbiano molte figure colorate. 

Letture per bimbi dai 12 ai 24 mesi

Se non sai come scegliere un libro per bambini di questa età, puoi affidarti a tutte le collane che trattano ninnenanne, filastrocche, albi illustrati e libri più “interattivi” che abbiano al loro interno finestrelle da aprire o attività da svolgere con personaggi e animali. In questo periodo della loro vita, iniziano ad indicare le figure nei libri e ad imitare i versi degli animaletti. 

Libri indicati dai 24 ai 36 mesi

In questa età si può dare il via all’acquisto di libri con trame in rima e che abbiano al loro interno concetti più articolati fatti di numeri, parole e colori. Sono molto apprezzati in questa fase anche quei libri che presentano delle storie in cui si esprimono emozioni.

Storie per bambini dai 3 anni in su

Al compimento del terzo anno di età il bambino è in grado non solo di elencare le attività che sta facendo, ma anche di esprimere i propri sentimenti. 

I libri con storie più lunghe e più articolate sono perfetti, lo aiutano a porsi domande a migliorare l’alfabetizzazione e a sviluppare spirito critico. 

Perchè è importante la lettura per i bambini

La lettura nel corso della storia ci ha permesso di tramandare idee, pensieri, conoscenze e scoperte da una generazione all’altra. 

Leggere stimola la mente e ci permette di conoscere il passato, rielaborarlo ed interpretarlo per diffonderlo nuovamente. Secondo uno studio dell’Università di Sussex, leggere per circa 6 minuti al giorno ha i suoi innumerevoli vantaggi, come ad esempio il rallentamento della frequenza cardiaca e della tensione muscolare.

Perché bisogna infondere ai figli l’importanza della lettura? Secondo diversi studi scientifici un bambino attraverso la lettura ha la possibilità di entrare in un mondo tutto nuovo perché conosce nuove storie che avranno un impatto positivo sulla sua crescita. 

Aiutare i bambini ad amare la lettura è un compito che spetta ai genitori sin dalla tenera età. Secondo alcune statistiche molti di loro al di fuori dei testi scolastici non hanno mai aperto un libro e questo è un dato altamente scoraggiante.

Il modo più efficace per avvicinare un bimbo alla lettura è quello di leggere storie e libri ad alta voce. 

La lettura da parte degli adulti rappresenta un esempio per i bambini, che vedendo i propri genitori leggere per piacere e non per dovere sono più invogliati e incuriositi.

Questo mondo fatto di scoperte, fantasie e avventure favorisce il benessere psico-fisico, per questo motivo è importante avvicinare il bambino a questo mondo e, soprattutto, saper leggere con lui, attraverso una comunicazione reciproca. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.